Inizia a prendere forma la rosa della Gabbiano Mantova che affronterà il campionato di Serie A3 Credem Banca 2024-2025, e il primo innesto è di quelli di spicco: alla corte di coach Serafini, confermato sulla panchina biancazzurra, arriva infatti Roberto Pinali, lo scorso anno nel roster della prima squadra di Modena Volley, in Superlega.

Pinali, classe 1995 per 187 cm, si dice già carico per la nuova avventura: «Di Mantova mi hanno parlato tutti bene – commenta il martello bolognese – dopo aver fatto tanta panchina a Modena conto di rimettermi in gioco con un ruolo da protagonista. Sono un saltatore, batto in salto e sono dotato di una discreta potenza. Conosco alcuni giocatori della squadra e mi aspetto un campionato di livello con un paio di squadre che si sono certamente rafforzate dal mercato. Mi piace il progetto che mi è stato presentato, sono carico per questa nuova esperienza».

«L’arrivo di Roberto rappresenta per noi un innesto molto importante – spiega il direttore sportivo della Gabbiano, Nicola Artoni – e sono davvero contento del fatto che abbia scelto di sposare il nostro progetto. Si tratta di un giocatore abituato ad esprimersi ai massimi livelli, giovane ma con alle spalle numerosi campionati di A2 e A3, oltre naturalmente alla Superlega, vissuta con la maglia di Modena. Non vedo l’ora di dargli il benvenuto in palestra».

Per un atleta che arriva, ce n’è un altro che invece è ai saluti. Si tratta del libero Luca Catellani, che dopo quattro anni chiude la sua esperienza in maglia Gabbiano per proseguire la sua carriera alla Stadium Mirandola: «Luca è stato protagonista assoluto negli ultimi quattro anni – prosegue Artoni – e non potremo mai dirgli grazie abbastanza. Gli auguro il meglio per il prosieguo di carriera».