La seconda linea della Gabbiano Mantova ha un nuovo padrone: dalla Gamma Chimica Brugherio arriva il giovanissimo libero Andrea Marini, che andrà a prendere il posto lasciato da Luca Catellani, passato alla Stadium Mirandola.

Classe 2005 per 175 centimetri di altezza, Marini ha già all’attivo ben tre stagioni in Serie A3 Credem Banca, con 52 presenze e quasi 200 set disputati. Nel mezzo anche un’esperienza in serie B con la maglia della Powervolley Milano. Nelle ultime due annate Marini è stato una certezza per la formazione milanese, uno dei vivai migliori a livello nazionale, da sempre in grado di formare giovani di ottima prospettiva.

«È il caso di Andrea – spiega il direttore sportivo Nicola Artoni – che non a caso avevamo adocchiato fin dalla quinta giornata di andata dello scorso campionato, quando ce lo siamo trovati di fronte per la prima volta. L’impressione era stata ottima, e siamo molto soddisfatti di poter contare su di lui quest’anno. Si tratta di un giocatore con enormi margini di miglioramento, che puntiamo a sviluppare sempre di più nel corso della prossima stagione».

Marini, nativo di Carate Brianza, è stato protagonista anche nell’ultima edizione della Del Monte Junior League, il torneo che mette di fronte le migliori compagini giovanili d’Italia. Con la sua squadra, il giovane libero si è spinto fino alla semifinale, persa solo al tie break contro la Consar Ravenna, poi vincitrice finale del torneo. La Gamma Chimica Brugherio ha poi sconfitto 3-2 la Mint Vero Volley Monza, piazzandosi così sul terzo gradino del podio.

«Non va dimenticato poi – prosegue Artoni – che lo scorso 19 maggio, nel corso delle finali nazionali Under 19, Marini è stato nominato “Miglior libero” del torneo, un altro prestigioso riconoscimento che non fa altro che confermare il valore di questo ragazzo, a cui diamo il nostro benvenuto a Mantova».